Archivio

Archive for the ‘Fumetti’ Category

Citazione di un comandante in proprio

…Anzi non sono nessuno per giudicare. So solamente che ho una antipatia innata per i censori, o probiviri… ma, soppratutto sono i redentori che mi disturbano di più.

Corto Maltese

Annunci
Categorie:Citazioni, Fumetti Tag:

Corto Maltese e “Venezia mia” (di Eugenio Genero)

Letteratura disegnata:

incredibilmente romantico Hugo Pratt mette nei pensieri di Corto  in una delle tavole di “Corte Sconta detta Arcana” alcuni versi della poesia di suo nonno “Venezia mia”
“A cosa pensi” dice Rasputina  a Corto mentre marciano nel deserto, scortati da un soldato  cinese a cavallo, “A Eugenio Genero, un poeta vernacolo veneziano”, è la risposta di Corto…


VENEZIA MIA

Quando, Venezia mia, su le to case,
una gloria de sol xe sparpagnada,
lassime dir, se’l paragon te piase,
che ti me par na tosa spensierada.

Che ti me par; quando ti dormi in pase
dai basi de la luna inarzentada,
in mezo l’aqua del to mar che tase,
la poesia che sogna inamorada.

Che fra ‘l caligo, ti me par na fia
che vogia far mistero del so incanto,
de soto un velo de malinconia,

e quando inveçe piove; dal dolor,
na bela dona che se strusa in pianto
dopo un contrasto avudo per amor.

Eugenio Genero (1875-1947)

Fumetti …roba da bambini!

Vorrei arrabiarmi con chi la pensa così, ma non voglio insegnare nulla a nessuno, i pregiudizi sono difficili da rimuovere come dice albert einstein.

I fumetti di autore sono per tutti! e penso che farebbero bene specialmente ai grandi, quando si finisce di sognare e di immaginare si diventa vecchi.

Ed ecco il mio preferito: cosa dire di Hugo Pratt, o meglio cosa non dire di Hugo Pratt e la sua Ballata del Mare salato!
che dire dei testi, dei disegni, dei  messaggi,  dei luoghi reali e fantastici, un mix per sognare ad occhi aperti.

Umberto Eco: “…la Ballata rimane nella mente dei suoi primi lettori come un evento, il modello di un  nuovo modo di fare letteratura attraverso il fumetto…”

Vittorio Giardino: “questo che avete tra le mani è un libro pericoloso, capace di provocare disturbi durevoli ai lettori più sensibili…”

Per sapere di più fate una ricerca sul web, ma quello che vi consiglio che siate grandi o piccoli

prendete questo racconto a fumetti, chiudetevi in una stanza, mettetevi comodi mettete un po di musica se gradite e leggetelo.

Categorie:Fumetti, Ludoteca Tag: